Testaroli della Lunigiana, 400 gr

Nuovo

I Testaroli sono sottili dischi simili a crêpes che si consumano lessati, tagliati a quadretti o rombi di pochi centimetri di lato e conditi come da tradizione.

Maggiori dettagli

In Stock

4,30 €

Condividi

I Testaroli sono sottili dischi simili a crêpes che si consumano lessati, tagliati a quadretti o rombi di pochi centimetri di lato e conditi tradizionalmente con pesto, olio e formaggio pecorino, pomodoro oppure con sugo ai funghi porcini.

Le materie prime, estremamente semplici, sono sapientemente manipolate con cura artigianale e metodi tradizionali, per preparare delizie che profumano di tempi passati. Il testarolo è un impasto ottenuto con farina, acqua e sale. Quasi liquido che viene precotto per cinque minuti circa nei “testi” di preventivamente scaldati a fiamma viva. Nei dialetti dell'Alta Lunigiana, da Bagnone a Villafranca Lunigiana, al passo della Cisa, sia pure con qualche leggera variante, il Testarolo si chiama proprio così perché la prima fase di cottura vie fatta nel “testo” che anticamente era realizzato in argilla , ma oggi è prdotto in ghisa . Il testo è composto da due parti: un disco e un coperchio di forma leggermente conica. Acqua farina e sale per riscoprire i gusti di un tempo lontano assaporando ricette semplici, completamente naturali e biologiche, e rapide nella preparazione Prodotti naturali senza l'ausilio di agenti chimici o conservanti. I testaroli si possono condire con pesto genovese o semplicemente con buon olio extra vergine di oliva e parmigiano ,oppure con sugo di noci o di funghi. Si servono caldi con vino rosso adeguatamente alcolico.

Farina di GRANO tenero tipo 0, acqua, sale.

Conservare in luogo fresco e asciutto.

Desideri ulteriori informazioni su questo prodotto?
Hai bisogno di aiuto per il processo di acquisto?
Telefono
+39.010.8601096
Whatsapp
324.6018704
  • Il pesto genovese

    Specialità della Liguria

    Il pesto genovese
    Il Pesto ad oggi è la seconda salsa più usata al mondo per condire la pasta, e la terza per diffusione della produzione. La sua origine è molto lontana nel tempo e probabilmente deriva da...
    leggi tutto

Check also

Accetto

Questo sito usa i cookies per offrirti la migliore esperienza di acquisto. Se continui a navigare il nostro sito acconsenti a ricevere cookies come indicato nella nostra privacy policy